04/2017 - Canavese Turismo - Canavese Turismo

CANAVESE TURISMO.ORG
IVREA E CANAVESE  |  NATURA  |  ARTE  |  PROPOSTE  |  INFO  |  CONTATTI                                       PRESS  |  TRADE
Vai ai contenuti

Menu principale:

Canavese Wine and Golf: sport ed enologia insieme

Canavese Turismo
Pubblicato da in Sport Outdoor ·
Il Circuito di Gare "Canavese Wine and Golf" è composto da 4 Tappe per 4 Cantine
 
Ad ad ogni tappa è abbinato un singolo Produttore che porterà in degustazione una delle proprie etichette.

Terminata la gara, alla consegna dello score, i giocatori trovano un Sommelier appartenente alla delegazione AIS del Canavese che presenta lo Sponsor di giornata e serve il vino in degustazione indicando caratteristiche ed abbinamenti.

La degustazione è
accompagnata da assaggi forniti dal ristorante La Buca, operante presso lo stesso Golf Club.

 
I partecipanti alla gara ricevono una brochure della Cantina e un’offerta dedicata; la Segreteria del Circolo è riferimento per coloro i quali intendono acquistare i prodotti.
 

Il circuito prevede 4 Tappe con Gare a 9 e 18 buche, sponsorizzate ciascuna da produttori del nostro territorio.

In particolare:
 
 
Il 23 aprile DOMENICA si è disputata la gara Cantine Ferrando. Il Calendario prevede poi:
 
- 11/06 Gara Cantina  Cieck
 
- 18/06  Gara Cantina Crosio
 
-  09/07  Gara Cantina Orsolani con premiazione finale e chiusura del circuito.
 
Si tratta di un importante essere un esempio di collaborazione di aziende sul territorio e un buon connubio tra la vocazione sportiva e quella enogastronomica del Canavese.

Per informazioni e prenotazioni: www.canavesecountryclub.it



Romano Canavese: il paese del Liberty ...e non solo

Canavese Turismo
Pubblicato da in Cultura ·
Dall’8 aprile al 9 luglio, la Fondazione Arte Nova di via Fiume,15 a Romano Canavese (To), propone la mostra dal titolo “Gusto Liberty - I luoghi della convivialità nel Primo Novecento”.
 
L’esposizione, curata da Elena Franco, documenta lo stile di vita che, a partire dall’inizio del XX secolo, influenzerà poi molti dei comportamenti che oggi diamo come scontati. Convivialità, cibo, marketing e pubblicità si trasformano in questo preciso momento in un affare “industriale” e il piacere di ritrovarsi a tavola o al caffè diventa, pian piano, un modo di vivere che riguarda non solo le classi più abbienti, ma, anche, la media e piccola borghesia in rapida ascesa.
 
È l’inizio dell’epoca dei viaggi e della villeggiatura. Il cibo non è più un aspetto della vita da risolvere solamente fra le mura domestiche. Picnic all’aperto, serate al caffè chantant o al cabaret, appuntamenti al ristorante, che siano in città, in nave, in treno o all’hotel poco importa, diventano occasioni di incontro e modi per trascorrere il conquistato “tempo libero”.
 
L’esposizione, attraverso sei sale, dedicate ciascuna a un luogo e a una modalità di consumo del cibo, conduce ad esplorare, attraverso fotografie, oggetti e complementi di arredo, libri e menù, il periodo che più ci ha influenzato nel nostro rapporto con gli alimenti e la convivialità.
 
Tra le opere esposte, si segnalano un buffet a doppio corpo di Louis Majorelle, alcune tazzine da tè del Grand Hotel Gallia e un tavolino da bistrot in pasta di vetro e ghisa di Hector Guimard. Tra le curiosità che arricchiranno il percorso di visita, vi sarà una raccolta di scatti fotografici di inizio ‘900 dedicati ai pic-nic.
La mostra delle opere fotografiche degli studenti del corso Superiore Professionale di Fotografia a.a. 2016/2017 dell’Istituto Italiano di Fotografia di Milano, curata da Gigliola Foschi, contribuirà a contestualizzare ancor meglio la proposta, garantendone il giusto collegamento con la contemporaneità.

La mostra è visitabile dal
mercoledì alla domenica dalle 15 alle 19. Costo del biglietto 7 euro l’intero e 5 il ridotto.
Per informazioni o prenotare e concordare visite di gruppo, contattare la Fondazione Arte Nova al numero 0125 711298 o consultare il  sito www.fondazioneartenova.org.
 
E' previsto, poi, un ricco Calendario di iniziative collaterali ed incontri a tema che avranno luogo presso le “Le Jardin Fleuri”, il ristorante caffetteria liberty che è stato appena inaugurato e che ha sede in via Santa Tersina n. 25 a Romano Canavese (To).

A “Le Jardin Fleuri” l’attività di ristorazione si svolge in una cornice d’epoca, allestita con gusto e raffinatezza, utilizzando solo arredi originali appartenenti alla collezione della Fondazione Arte Nova. Si potranno gustare piatti tratti da ricette tradizionali del territorio o della vicina Francia con un pizzico di espressività moderna e utilizzando, quando possibile, prodotti a “chilometro zero”…

Ai clienti del ristorante viene offerta la possibilità di visitare l’allestimento permanente che riproduce un ambiente domestico, familiare di inizio ‘900.
Oltre al giardino che si incontra all’entrata, con la magnolia secolare e numerose varietà di fiori antichi, “Le Jardin Fleuri” possiede un secondo cortile su cui si affaccia il “Salone di Bacco”, decorato con uva, cachi e colori autunnali, adatto ad accogliere eventi culturali o convegni e capace di contenere circa settanta persone.

Le pareti ed i soffitti sono affrescati in parte recuperando i decori originali della struttura, anch’essa di inizio ‘900, e in parte inserendo motivi floreali nuovi ma ispirati all’amore per il colore e la natura che caratterizzò l’Art Nouveau.
Gran parte degli arredi provengono dai saloni di Grand Hotel italiani, austriaci o francesi, i servizi di piatti sono stati realizzati tra  la fine dell‘800 e inizio ‘900 da celebri manifatture inglesi. Al bancone d’ingresso, ad esempio, ad inizio ‘900 prese il caffè Gabriele D’Annunzio.

Alla realizzazione della struttura, durata circa tre anni, hanno collaborato decoratori, architetti e artigiani romanesi e canavesani. Una scelta che merita di essere evidenziata ponendo l’accento su un investimento privato che ha portato sul territorio opportunità occupazionali, lavorative ed imprenditoriali con ricadute, anche future, decisamente interessanti per un rilancio turistico che passa anche da una rinnovata e sapiente politica dell’accoglienza.

Nel percorso di vista museale spiccano la cucina- potager  tipica dell’epoca, un salotto ad angolo di fattura piemontese con la stoffa dipinta a mano, le due camere da letto, una in stile italiano e una in stile francese, con relativi accessori.

“Le Jardin Fleuri” è aperto dal mercoledì al venerdì per la cena, il sabato e la domenica a pranzo e a cena. La caffetteria è aperta dalle ore 16 dal mercoledì al venerdì, mentre il sabato e la domenica apre già al mattino alle ore 10.
Per informazioni scrivere a lejardinfleurigustiliberty@gmail.com oppure chiamare il numero 0125.861054.

Per conoscere od approfondire il Liberty a Romano e visitare il Canavese, per prenotare un Albergo, un Ristorante od altri Servizi turistici consultare la sezione "Prenota" e sul sito www.canaveseturismo.org o scrivere a info@canaveseturismo.org.



La Grande Invasione 2017: Ivrea Capitale della Lettura

Canavese Turismo
Pubblicato da in Cultura ·
"La grande invasione", il festival della lettura di Ivrea alla sua Quinta edizione, è curata anche quest'anno da Marco Cassini e Gianmario Pilo, affiancati da Lucia Panzieri per la sezione «Piccola invasione».

La prima importante novità di quest’anno riguarda Vistaterra, il progetto d’impresa turistica etica del Gruppo Manital, che ha scelto di aprire le porte del suo Castello a cinque giornate di eventidedicati a cultura, musica, letteratura, bellezza ed enogastronomia, per far vivere ai suoi ospiti un’esperienza unica. Il castello di Parella, dopo anni di silenzio e abbandono, riapre sulle splendide colline del Canavese come parte integrante del più ampio progetto di Vistaterra, con una fitta agenda di appuntamenti curati da La grande invasione: dall’inaugurazione del 31 maggio con Neri Marcorè che intervista il founder Graziano Cimadom, alla lettura de L’inseguitore di Cortazar da parte di Vinicio Marchioni accompagnato dal Francesco Cafiso Quartet; dall’esclusivo incontro coi Premi Strega Nicola Lagioia, Ernesto Ferrero e Domenico Starnone, curato da Stefano Petrocchi, al reading poetico del trio Parole Note, per chiudere con il racconto di Madame Butterfly di Luca Scarlini e il DJ Set di Saturnino previsto per la serata di domenica 4 giugno.

Anche sul Programma realizzato in Ivrea le novotà di quest’anno sono numerose.
La prima è che sarà una «Grande invasione di racconti»: ampio spazio verrà infatti dedicato a uno dei generi letterari più amati, il racconto, che verrà approfondito da sedici autori invitati al Festival.

Da Nadia Terranova a Giorgio Fontana, da Alessandro Perissinotto a Fabio Genovesi, da Donatella Di Pietrantonio e Elena Varvello a Paolo Cognetti e molti altri: gli scrittori parleranno del loro racconto preferito per poi approfondire nella “piazzetta del racconto”, nuovo spazio allestito all’aperto in via Arduino. Protagoniste di diversi momenti del programma saranno poi le short stories della scrittrice americana Lucia Berlin, autrice non a caso del libro La donna che scriveva racconti, lette da Francesca Brizzolara.

Torna «La nostra carriera di lettori», appuntamento quotidiano in cui autori di successo tracciano un percorso tra le proprie letture, talvolta curiose e insolite. Tra gli ospiti confermati Domenico Starnone, Valeria Parrella, Marco Missiroli e Nicola Lagioia.

Ogni mattina aprirà il Festival l’ormai tradizionale colazione con la lettura dei quotidiani
commentati dagli ospiti del festival. A seguire gli appuntamenti che animano luoghi, negozi, strade, ristoranti di Ivrea invitando cittadini e visitatori a leggere insieme: dai gruppi di lettura condotti dalle blogger di TwoReaders ai laboratori di teatro e sceneggiatura, dai pranzi letterari, aumentati nel numero, agli approfondimenti su temi e personaggi della filosofia greca curati da Matteo Nucci, fino all’appuntamento serale con il Late show affidato quest’anno a Marco Rossari.

Tra le novità di quest’anno una sezione dedicata alla saggistica, curata da Davide Gamba e Paolo Bricco. Tra gli ospiti Luciano Canfora, Francesco Paolo De Ceglia, Gianni Passavini, Mario
Desiati.

Molto ricco l’elenco degli ospiti stranieri, con particolare attenzione a grandi autrici: dal Premio
Strega Europeo Annie Ernaux che presenta il suo nuovo romanzo Memorie di ragazza, alla
scozzese Ali Smith al centro di una bella riscoperta in Italia; oltre a tre esordienti di grande rilievo, la messicana Laia Jufresa e le due statunitensi Alexandra Kleeman e Elisa Albert.
Si rinnova la collaborazione con il festival I Boreali che quest’anno propone alla Grande invasione l’interessantissima opera dello scrittore-entomologo svedese Fredrik Sjoberg.

Raddoppia lo spazio dedicato agli autori esordienti di qualità dell’ultima stagione: Ilaria Macchia, Valerio Callieri, Alberto Rollo, Alessandra Minervini, Silvia Greco, Luca Bernardi, Anna Giurickovic Dato.

Confermati anche gli appuntamenti che abbinano letteratura e teatro, ospitati al Teatro Giacosa che vedono protagonisti grandi nomi della scena italiana. Tra gli ospiti di quest’anno Neri Marcorè, Vinicio Marchioni e Sonia Bergamasco.

La sezione «Leggere la musica» propone invece conversazioni-showcase con i nomi di punta della musica indie (tra gli ospiti Tommaso Paradiso di The Giornalisti, Calcutta e Cosmo) e della musica hip hop (Ghemon).

La musica è anche protagonista del concerto del 2 giugno che vedrà esibirsi sul palco di piazza Ottinetti Nada. Il gruppo emergente Gomma, sarà allo Zac per il concerto finale del festival (4 giugno).

I grandi nomi arrivano al festival anche attraverso l’arte: al centro le straordinarie opere di
Lorenzo Mattotti, illustratore e fumettista tra i più importanti in Italia che esporrà per la prima
volta Ghirlanda, suo ultimo graphic novel. Tra i lavori esposti anche le tavole tratte da Le avventure di Pinocchio e l’Orlando Furioso. La mostra sarà ospitata al Museo Garda fino a novembre 2017.
L’arte sarà protagonista anche della serie di incontri con Luca Scarlini “Le rocambolesche
avventure di un’opera d’arte”.

Ricchissimo il calendario della Piccola invasione di spettacoli, letture e laboratori destinati al
pubblico dei bambini (e dei loro genitori): anche quest’anno ben un terzo degli appuntamenti di
tutto il festival è dedicato a loro. Fra i tanti nomi Stefano Bordiglioni con Storie, canzoni,
filastrocche; Emanuela Bussolati che torna a Ivrea per raccontare il progetto del Museo nomade, un museo di storie mai ferme e Andrea Valente con Big Bang Boh, uno spettacolo per raccontare l’universo.

La grande invasione è ormai considerato uno dei principali festival letterari italiani, con un
pubblico in costante crescita arrivato nel 2016 a 15.000 presenze.

Twitter: @grandeinvasione - Instagram: grandeinvasione
Facebook: facebook.com/invasionefestival
Hashtag ufficiale #invasione17

Per approfittare de "La Grande Invasione" e della "Piccola Invasione" per scoprire e visitare il Ivrea ed il Canavese, per prenotare un Albergo, un Ristorante od altri Servizi turistici consultare la sezione "Prenota" e sul sito www.canaveseturismo.org o scrivere a info@canaveseturismo.org.



In Canavese a maggio ecco le Rievocazioni Medioevali

Canavese Turismo
Pubblicato da in Eventi ·
Festa delle IDI di Maggio 2017 di Oglianico
Come ogni anno la tradizionale Rievocazione Storica Medioevale avrà luogo ad Oglianico, quest'anno dal 1 al 14 maggio 2017.

La Rievocazione vera e propria è iniziata come tradizione il 1 maggiocon il Calendimaggio: è in questa occasione che sono stati eletti il Console e gli altri personaggi storici, come indicano gli Statuti della comunità oglianicese.

Da non perdere è la Cena Medievale, alla tavola del Console, venerdì 5 maggio: antichi sapori in piatti di coccio e lume di candela, serviti in costume con musici, giocolieri e danzatrici. Per partecipare è necessaria la prenotazione al numero tel/fax 0124349480 – cell. 3480719794, e-mail info@prolocooglianico.it www.prolocooglianico.it .

Visto il successo che ha riscosso nelle passate edizioni, verrà riproposto anche quest’anno Maggiando, sabato 6 dalle ore 19: per le strade e le piazze si allestiranno taverne all’aperto per un convivio di festa al suono della musica tradizionale folk occitana de “Li Barmenk”.

Sabato 13 maggio sarà riproposto Receptum: dalle ore 19 sarà allestito un vero e proprio viaggio nel tempo. La luce delle fiaccole, le musiche e i profumi delle taverne renderanno l’atmosfera unica. Infatti per rendere più efficace il “ritorno al medioevo” tutti coloro che vorranno accedere al Recetto, alla Piazza e alle vie limitrofe dovranno essere vestiti in costume medievale, chi ne sarà sprovvisto dovrà passare dal vestibolo dove abili sarte provvederanno alla mancanza: ognuno sarà parte della festa!

L’apice si raggiungerà domenica 14 con le Idi di Maggio: la sagra medievale che per tutta la giornata trasformerà le vie del paese in un borgo antico, con musiche, balli, giocolieri, saltimbanchi e il mercatino medievale. Grande attenzione verrà data per il 4° “Torneo di cucina medievale, MESSER CHEF”: gli aspiranti cuochi dovranno cimentarsi nella preparazione di prelibati pietanze con gli ingredienti e gli attrezzi di un tempo. Il regolamento del torneo sarà pubblicato a breve sul sito della proloco.
Dalle ore 19.00 riaprirà la Locanda dei Ricetti, per rifocillarsi aspettando lo spettacolo della sera (ore 21.30) e l’atto conclusivo della festa: la calata del maggio.

Ingressi gratuiti.
Per Informazioni e per visionare il Programma dettagliato:  www.prolocooglianico.it
Per contatti: Tel/Fax 0124.349480 – Cell. 348 0719794 e-mail: info@prolocooglianico.it

Torneo di Maggio alla Corte di Re Arduino di Cuorgné
Il Torneo di Maggio alla Corte di Re Arduino è una delle più importanti e coinvolgenti manifestazioni storiche Piemontesi sulle gesta di Arduino primo Re D'Italia ed avrà luogo ques'anno dal 13 al 21 maggio 2017.

Programma:
SABATO 13 MAGGIO: dalle 18,30 alle 21.30 nelle vie e nelle piazze del centro APERICENA “aspettando il Torneo”
ORE 20.30 ex Trinità cerimonia di presentazione AT DOMINI della nuova coppia Reale ai Dignitari di Corte ed ai Cerimonieri dei Borghi, a seguire corteo verso il Palazzo Municipale.
ORE 21.00 uscita dei Reali dal balcone del Municipio, a seguire corteo verso Piazza Martiri.
ORE 21.30 CERIMONIA DI INVESTITURA E CONSEGNA DEI MANTI A RE ARDUINO E REGINA BERTA.  A seguire 1°prova Palio dei Borghi GARA DEI TAMBURI.

DOMENICA 14 MAGGIO
Dalle 9.00 alle 18.00  Centro storico. Mercato medievale, area bimbi, piazza degli stemmi.
Dalle 09.00 alle 12.00 piazza Boetto: LA PIAZZA DEGLI STEMMI, i Borghi disegneranno il proprio stemma sulla pavimentazione della piazza che assumerà una connotazione specifica.
ORE 10.00 Ala coperta di Piazza Pinelli “Velox Sagitta Palatini” gara arceria prove libere di tiro.
ORE 10.30 SS MESSA con benedizione del Drappo rappresentante il  9°Palio dei Borghi.
ORE 11.30: foto sulla scalinata della Chiesa, corteo verso il centro e visita dei Reali e rappresentanze Borghi presso la piazza degli stemmi ed al mercato medievale.
ORE 12.30 PRANZO DEL RE in Via Arduino al centro strada (sotto le arcate in caso di cattivo tempo) e presentazione ufficiale di Arduino, l’amaro delle Valli del Canavese a cura del   Consorzio Operatori Turistici Valli del Canavese.   

ORE 14.30 Piazza Pinelli Area Bimbi “Diventa un vero Cavaliere di Re Arduino”  percorso gratuito, con titolo di Cavaliere e pergamena ricordo a tutti i bimbi che affronteranno  il percorso dei giochi storici in legno degli Allodieri ed il Torneo a Cavallo con i Pony del maneggio Equinozio di Bairo.
ORE 15.30 9° Palio dei Borghi: 2°, 3° e4° prova, corsa nei sacchi, gara arceria, corsa delle biulantine. In contemporanea Velox sagitta Palatini, torneo di arceria a cura dei Comes Palatinus. In chiusura di giornata, premiazione delle gare svolte compresa la gara dei tamburi della sera precedente ed esibizione del vincitore della medesima.

MERCOLEDI’ 17
ORE 21.15: spettacolo teatro popolare a cura del gruppo Escham dal titolo “ Sogno di una notte di mezzo maggio”.   Ingresso gratuito

VENERDI’ 19 MAGGIO
ORE19 APERTURA CASSE CAMBIO E BETTOLE
Ore 21 corteo storico
ORE 21.30 CORSA DELLE BOTTI 5° prova del Palio dei Borghi.
 Sponsor ufficiale della corsa : ORSOLANI VINI          
Inizio procedure gara: estrazione dell’ordine di gara e la damigella mette la fascia con i colori del proprio Borgo al braccio dei concorrenti, giro a piedi per visionare il percorso, inizio gara.
ORE 22.15/22.30 fine prima manche, consegna del manto e della spilla DELL’ORDINE DELLE EX REGINE alla Regina 2016,  Investitura della damigella beona, omaggio dei Comes alla Regina con dimostrazione d’arme.
ORE 22.30/22.45 seconda manche
ORE 23.30 FINE GARA, premiazione ed animazione con il fuoco, giro bettole con la Regina. SI
ORE1.00 CHIUSURA BETTOLE E CASSE CAMBIO.

SABATO 20 MAGGIO
ORE 19.00 APERTURA CASSE CAMBIO, BETTOLE E MERCATO MEDIOEVALE.
DALLE 19.30  ARENA REX IMPERI dimostrazioni combattimenti a cura dei Poeti della spada di Urbino
ORE 21.00 le genti festanti accolgono Re Arduino, la Regina Berta con la corte,  l’armata con la  cavalleria.
Ospiti de lo Borgo : I Credendari della Città di Ivrea ed i loro stupendi destrieri-  Kalofen il Minotauro – I Sonagli di  Tagatam  da Finale Ligure - I poeti della Spada da Urbino - Gli Sbandieratori di Oglianico - Elettra lady of fire – La corte di  Sighemar – Sfida a braccio di ferro i campioni del RE - esibizione con sfide grazie alla squadra Assi Tricolori.

Al termine della sfilata 6° prova Palio GIUDIZIO STORICO DEGLI ABITI,
a seguire spettacoli con:  I Poeti della Spada di Urbino – I sonagli di Tagatam  - sbandieratori dei Ricetti di Oglianico- Kalofen – Elettra lady of fire.                             
ORE 01.00: chiusura casse cambio e bettole.
Dalle 18.30 alle 00.30 ingresso 2 euro, gratis per soci Pro Loco con tessera alla mano.

DOMENICA 21 MAGGIO
ORE 09.00 il centro storico si sveglierà con l’apertura del mercato medievale, animazione del gruppo storico i Credendari con i loro stupendi cavalli, presso l’arena Rex imperi in piazza Pinelli stage di combattimento medievale per bambini con i Poeti della spada di Urbino.
ORE 10.00 ponte vecchio: gara di arceria medievale 4° TROFEO RE ARDUINO.
Ore 11.30 Piazza Pinelli arena Rex Imperi premiazione progetto “ColoRE”
ORE 12.00 APERTURA CASSE CAMBIO E BETTOLE.
ORE 14,30 corteo storico dei Reali, della Corte, dei figuranti dei borghi e di tutti gli ospiti provenienti dal territorio della Marca verso il Ponte Vecchio
ORE 16.00 Ponte Vecchio, Salva la dama 7° prova del Palio dei Borghi. Emozionante spettacolo equestre con dimostrazione di cavalleria medievale a cura del gruppo Equites Duellatorum.
presentazione gruppi ospiti e scambio omaggi, premiazione gare arceria e della prova salva la dama.
ORE18.30 corteo verso il centro storico.
ORE 21.30 in arena REX IMPERI  “Buon compleanno Tro.ta”  esibizione delle Trombe e Tamburi Reali, a seguire  CAROSELLO DI CHIUSURA con tutti i gruppi di spettacolo .
Esibizione del vincitore della gara dei tamburi, premiazione della 6° prova del Palio dei Borghi “Giudizio Storico”. PROCLAMAZIONE DEL BORGO VINCITORE DEL 9 °PALIO DEI BORGHI e gran tamburata di chiusura di tutti i borghi ed ospiti.
ORE 23.30 giro dei Reali nelle Bettole.
ORE 01.00 CHIUSURA BETTOLE E CASSE CAMBIO

Per contatti: Tel. 340 3898641 * e-mail: info@prolococuorgne.it * Facebook


Sarà pubblicato a breve anche il
Programma delle Ferie medievali di Pavone Canavese


Per approfittare delle Rievocazioni Storiche Medioevali per scoprire e visitare il Canavese, per prenotare un Albergo, un Ristorante od altri Servizi turistici consultare la sezione "Prenota" e sul sito www.canaveseturismo.org o scrivere a info@canaveseturismo.org.




Presentazione documentario"Canavese, terra di Sapori"

Canavese Turismo
Pubblicato da in Enogastronomia ·
Mercoledì 14 giugno 2017 alle ore 21.00
Ivrea, chiesa Santa Marta

l'associazione culturale La Forgia nel Canavese
con il patrocinio del Comune di Ivrea

nell'anno del 50° anniversario dell'Erbaluce DOC
proiezione del documentario
e presentazione del prodotto editoriale
"Canavese, terra di Sapori" (libro+dvd)

raccontati da: Alessandro Felis, Domenico Tappero Merlo,
Roberto Marchello
testi di: Giovanni Ponzetti

Si tratta di una co-produzione della Casa editrice "Atene del Canavese" e di "Masterblack".

Per adesioni ed informazioni: info@atenedelcanavese.it - 349 5507561 - www.atenedelcanavese.it




Visite al Parco Archeologico del Lago Pistono di Montalto

Canavese Turismo
Pubblicato da in Cultura ·
VISITE PARCO ARCHEOLOGICO DEL LAGO PISTONO A MONTALTO DORA
DA MARZO A OTTOBRE 2017 - 2° e 4° DOMENICA DEL MESE.

Prossima apertura: domenica 11 giugno 2017

Partenza ore 15.00:  Visita guidata con archeologo allo Spazio Espositivo
A seguire piacevole e facile passeggiata (25 minuti circa) lungo la strada delle vigne per raggiungere la ricostruzione open air sulle rive del Lago Pistono
Durata visita e passeggiata 2 ore circa

COSTO BIGLIETTI
adulti € 5 - ragazzi 6/12 anni € 3 - fino a 5 anni gratuità
Ogni due adulti paganti una gratuità per ragazzi 6/12 anni
Gruppi (minino 15 persone) € 4
PRENOTAZIONE CONSIGLIATA ℡ 0125.652771 (entro venerdi, ore 12) ℡ 393.5837413

Per chi lo desidera, è possiibiille visitare unicamente lo Spazio Espositivo per
l’Archeologia del Lago Pistono nelle stesse domeniche (2° e 4° del mese) dalle ore 15
alle ore 18 (visita guiidata da volontari espertii, durata 30 minuti).

Per informazioni e prenotazioni:

Per approfittare delle "Visite al Parco Archeologico del Lago Pistono" per conoscere o e visitare i Cinque laghi ed i comuni della Dora Baltea Canavesana, per prenotare un Albergo, un Ristorante od altri Servizi turistici consultare la sezione "Prenota" sul sito www.canaveseturismo.org o scrivere a info@canaveseturismo.org.





Apertura Castello di Montalto Dora e Parco Archeologico Lago Pistono

Canavese Turismo
Pubblicato da in Cultura ·
Prima apertura congiunta: domenica 18 giugno 2017!

La recente inaugurazione del Parco Archeologico del Lago Pistono unita all’apertura
straordinaria del Castello di Montalto per i mesi estivi rappresentano un buon spunto per una “gita fuori porta” a Montalto Dora e nei Comuni della Dora Baltea Canavesana, luoghi piacevoli da visitare immersi tra le colline, vigne, boschi e laghi.

Il Parco Archeologico del Lago Pistono sulle rive del lago, in un bosco planiziale e
caratterizzato dalle famose terre ballerine, propone ricostruzioni a scala reale delle
strutture neolitiche con possibilità di conoscere e maneggiare gli antichi utensili antichi
e vedere i reperti scoperti durante gli scavi archeologici custoditi nello Spazio Espositivo
per l’Archeologia del Lago Pistono.

Il Castello di Montalto Dora si erge sul Monte Crovero e, grazie alla posizione
privilegiata, è una balconata naturale panoramica che spazia a 360° sul Canavese, lungo
l’antica via Francigena, il cammino che i pellegrini percorrevano da Canterbury a Roma,
passando per il Gran San Bernardo e Ivrea.
Da evidenziare l'ambiente geologico in cui si trova Il Castello di Montalto Dora,
assolutamente particolare e unico in Europa: la Serra di Ivrea, lunga 25 km e considerata
tra le colline moreniche più affascinanti d’Europa, il cui il territorio è circondato
da laghi balneabili.

Ecco il Calendario completo per l'estate:
VISITE GUIDATE AL PARCO ARCHEOLOGICO DEL LAGO PISTONO
• DOMENICA 18 GIUGNO 2017*
• DOMENICA 9 LUGLIO 2017
• DOMENICA 23 LUGLIO 2017*
• DOMENICA 10 SETTEMBRE 2017
• DOMENICA 24 SETTEMBRE*

APERTURA STRAORDINARIA del CASTELLO DI MONTALTO DORA
• DOMENICA 18 GIUGNO 2017
• DOMENICA 23 LUGLIO 2017
• DOMENICA 24 SETTEMBRE 2017
con VISITE GUIDATE GRATUITE DALLE ORE 10.00 ALLE ORE 18.00

Per informazioni:
Castello di Montalto Dora:  www.castellomontaltodora.com
Comune di Montalto Dora:  www. comune.montalto-dora.to.it - tel. 0125.652771 (Ufficio Turismo) - e-mail omnia@comune.montalto-dora.to.it

Per approfittare delle "VISITE GUIDATE AL PARCO ARCHEOLOGICO SUL LAGO PISTONO" e della "APERTURA STRAORDINARIA CASTELLO DI MONTALTO DORA" per conoscere o e visitare Montalto Dora ed il Canavese, per prenotare un Albergo, un Ristorante od altri Servizi turistici consultare la sezione "Prenota" sul sito www.canaveseturismo.org o scrivere a info@canaveseturismo.org.








Portale realizzato da Davide Ardissone per conto di Confindustria Canavese con il software WebSite X5.
Fotografie di: Barbara Torra, Claudio Marino, Davide Ardissone, Elle22 Travel.
Canavese Turismo è ideato, realizzato e gestito dal Gruppo Turismo di Confindustria Canavese
Corso Nigra 2 - 10015 IVREA (TO) ITALY
Tel. +39 0125 424748 - Fax +39 0125 424389
C.F. 84001590011

Sito realizzato grazie alla collaborazione con
Incomedia S.r.l.
che ha messo a disposizione
il software WebSiteX5 Professional 13.


Torna ai contenuti | Torna al menu